Scontrini_al_bisfenoloIniziamo a parlare di questo nuovo tipo di tossicità; “nuovo” nel senso che solo da pochi anni gli scienziati hanno iniziato a occuparsene.
Alcune sostanze – come il Bisfenolo A (contenuto parecchio, fra l’altro, negli scontrini fiscali) – sono ormai riconosciute come “interferenti per il sistema endocrino”; altre sono ancora allo studio. Alcune di essere interessano il mondo della detergenza e della cosmetica.

Ma che cosa sono gli “interferenti endocrini”, in inglese “endocrine disruptors”? E come agiscono?

La Commissione Europea, in un documento del 2007, li descrive come un gruppo di sostanze chimiche di origine varia (naturale o sintetica), la cui esposizione può comportare alterazioni del sistema endocrino non solo nell’organismo direttamente esposto, ma anche nei figli che nasceranno dopo l’esposizione.
Prosegue spiegando che tali alterazioni possono causare anormalità nel sistema riproduttivo, nel sistema immunitario, cambiamenti nel comportamento e deformità scheletriche.
In particolare nella specie umana, sono già state correlate all’azione degli intererenti endocrini varie patologie, quali una diminuzione di fertilità maschile in alcune zone geografiche, malformazioni dell’apparato genitale nei nuovi nati, alcuni tumori di chiara origine endocrina.

Fra le sostanze maggiormente indicate come responsabili di queste problematiche vi sono:

sostanze perfluoroalchiliche (antiaderenti per cucina, idrorepellenti e ritardanti di fiamma) con sigle PFOS, PFOA, PFC;
ftalati (contenuti nel PVC morbido, fra cui le pellicole per cucina in PVC);
– IPA idrocarburi policiclici aromatici (nel fumo e nelle parti bruciacchiate del cibo);
– PBDE polibromo difenileteri (ritardanti di fiamma per gli incendi);
Bisfenolo A (negli scontrini di carta chimica, nei contenitori in policarbonato, etc.).

Altre sostanze sono allo studio, fra cui alcune utilizzate in detergenza e in cosmetica. Approfondimenti seguiranno in un prossimo articolo.

Richiedi informazioni

Altri prodotti che potrebbero interessarti

Lascia un commento

Privacy Policy (richiesto). Acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali al fine di inviarci il tuo commento.

*