L’ambiente naturale è sempre più a rischio, a causa dell’inquinamento e di comportamenti poco prudenti adottati finora nei Paesi industrializzati e non. Una delle misure di cui si sente spesso parlare per ridurre l’impatto dell’Uomo sull’ambiente è abbassare la temperatura dell’acqua di lavaggio, per esempio in lavatrice, al fine di consumare meno energia elettrica.

In linea di massima si tratta di una buona idea: è possibile creare detersivi ecologici che lavino bene anche a basse temperature e i prodotti Bensos sono fra questi.

Tuttavia, non è consigliabile abbassare troppo la temperatura dell’acqua di lavaggio: in acqua fredda, il detersivo rischia di non funzionare più così bene. Per quali ragioni?

Prima di tutto, alcuni ingredienti contenuti nel detersivo acquistano efficacia proprio a determinate temperature, in particolare i tensioattivi che rimuovono lo sporco grasso o la polvere, ma anche i sequestranti che abbassano la durezza dell’acqua. I prodotti Bensos sono studiati affinché queste temperature “ottimali” non siano troppo alte: già a 25°C si hanno buoni risultati di lavaggio, per un bucato normale. Temperature inferiori però non sono consigliate.

Va detto che anche l’acqua, di per sé, ha una capacità lavante. E che lo sporco si scioglie meglio in acqua calda che in acqua fredda, come quasi tutte le sostanze solubili in acqua: in gergo tecnico si dice che “più è alta la temperatura, più s’incrementa la solubilità”. Basti pensare al sale da cucina utilizzato per cuocere la pasta: se lo si mette nella pentola quando l’acqua è fredda, ci vuole qualche minuto perché si sciolga; se invece lo si mette con l’acqua calda, si scioglie subito. Nel caso dello sporco che si deve sciogliere nell’acqua della lavatrice, se si usa solo acqua fredda potrebbe non esserci abbastanza tempo perché lo sporco si sciolga bene; probabilmente l’acqua fredda si porterà via meno sporco rispetto alla stessa acqua tiepida o calda.

Ci sono alcune eccezioni, che richiedono l’acqua fredda altrimenti si “fissano”: il sangue e gli inchiostri, in particolare, vanno smacchiati con gli opportuni pretrattanti e acqua fredda, prima di lavare il tutto in acqua tiepida o calda per rimuovere il resto.

Richiedi informazioni

Altri prodotti che potrebbero interessarti

Lascia un commento

Privacy Policy (richiesto). Acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali al fine di inviarci il tuo commento.

*