C’era una volta un cuscino decorativo, a cui una bimba era molto affezionata, che uscì poco bene da un lavaggio in lavatrice: macchiato di nero fra un ricamo e l’altro – apparentemente il filato con cui erano realizzati i ricami aveva stinto – e maleodorante – a causa di una cattiva asciugatura dovuta al maltempo in quei giorni.

Che fare per recuperare il cuscino e, con esso, la fiducia della bambina? Ecco come abbiamo proceduto:

  • dopo aver bagnato il cuscino con acqua tiepida, abbiamo cosparso l’ampia zona macchiata con Additivo Smacchiante, lasciandolo agire alcune ore;
  • abbiamo sciacquato con attenzione, poi abbiamo immerso nuovamente il cuscino in una soluzione di acqua e Igideodora, facendo in modo che l’acqua di lavaggio penetrasse bene nell’imbottitura, e abbiamo lasciato agire alcune ore;
  • abbiamo poi risciacquato più volte il cuscino, comprimendolo un po’ con le mani ogni volta per far uscire l’acqua e detergente;
  • nell’ultimo risciacquo abbiamo aggiunto un po’ di Fragranza Bucato, facendo in modo che penetrasse un po’ nell’imbottitura prima di gettare l’acqua e centrifugare il cuscino;
  • abbiamo poi steso al sole per evitare altri fenomeni di cattiva asciugatura.

Va detto che, se le macchie fossero state di pennarello o di tempera, il trattamento più indicato per smacchiare sarebbe stato con il Multiuso e acqua fredda, con risciacquo abbondante prima dell’eventuale intervento con Igideodora.

Ecco recuperato il cuscino in modo ecologico, utilizzando solo detergenti a bassissimo impatto ambientale e senza allergeni.

Richiedi informazioni

Altri prodotti che potrebbero interessarti

Lascia un commento

Privacy Policy (richiesto). Acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali al fine di inviarci il tuo commento.

*