Negli ultimi tempi, Bensos ha avuto la necessità e l’opportunità di effettuare verifiche riguardanti l’efficienza dell’azienda, alle quali sono seguiti interventi di riorganizzazione di alcuni processi. Abbiamo iniziato a razionalizzare le modalità di produzione e inflaconamento, la gestione del magazzino prodotti finiti e vari altri aspetti importanti, fra cui nuovi accordi con i corrieri.

Nel frattempo abbiamo portato avanti alcune operazioni sulle quali stavamo ragionando da molti anni. Per esempio, abbiamo iniziato la procedura per estinguere il conto corrente aziendale presso una delle nostre banche in quanto “banca armata“: purtroppo non era riuscita a dimostrare la propria estraneità rispetto al problema del finanziamento del commercio di armi verso i Paesi guerrafondai (come testimoniato dai report del Governo e denunciato dall’onlus Fondazione Nigrizia). Abbiamo invece il piacere di proseguire il rapporto con Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella e con Credem.

Un altro esempio è legato all’introduzione ulteriore della plastica riciclata negli imballaggi: sono in arrivo le nuove tanichette trasparenti formate per il 50% da plastica riciclata, per i formati 2 litri e 5 litri. Questo importante passaggio permetterà a Bensos di fare un passo avanti nell’abbassare l’impatto ambientale dei prodotti, oltre al contributo nell’aiutare il mercato del riciclo a trovare uno sbocco alle tonnellate di plastica da raccolta differenziata che si stanno accumulando inutilizzate: lo stesso Corepla da anni segnala che la domanda di materia riciclata da parte degli “utilizzatori a valle” (come le ditte che utilizzano gli imballaggi per i loro prodotti) è debole e scarsa e andrebbe incentivata. Si vedano a tal proposito il fascicolo “Rapporto di sostenibilità 2018” e i dati CONAI 2019 a consuntivo.

Un’altra lieta notizia è l’assunzione della new entry part-time Bruna Podavini, la nostra nuova impiegata commerciale piena di entusiasmo, a cui facciamo i nostri migliori auguri per un lavoro sereno e una collaborazione proficua.

Last but not least, è in corso l’acquisizione della certificazione di sistema ISO 9001:2015. L’edizione 2015 si confà maggiormente, rispetto alle precedenti, alla realtà di un’azienda artigianale come Bensos e pertanto abbiamo ritenuto di poterla applicare senza dover snaturare l’essenza della ditta. Ci aspettiamo altresì che essa possa essere occasione per un ulteriore miglioramento dal punto di vista organizzativo e gestionale.

Di tutti questi argomenti vi parleremo più approfonditamente nel corso dell’anno, a testimonianza di un lavoro dinamico e vivace, sempre proiettato verso il miglioramento continuo. Per un benessere pienamente sostenibile.

Richiedi informazioni

Altri prodotti che potrebbero interessarti

Lascia un commento

Privacy Policy (richiesto). Acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali al fine di inviarci il tuo commento.

*