Non sappiamo se questo COVID-19 sia completamente dovuto alla Natura o se l’Uomo abbia compiuto qualche errore nella gestione delle risorse naturali. È comunque giunto il momento – e questo è il compito di Bensos – di aiutare le aziende e le famiglie fornendo informazioni affidabili e orientamento nella scelta dei detergenti idonei, in questa importante fase di sanificazione delle superfici e delle mani. Il tutto per proteggere ed aiutare a riportare la normalità nella vita quotidiana di ognuno di noi.

Ci preme sottolineare la necessità di ridurre al minimo gli impatti sull’ambiente delle misure che si son dovute prendere per arginare il virus. Di questo abbiamo parlato nelle scorse settimane, descrivendo le conseguenze negative dell’uso abbondante di ipoclorito (in sintesi: l’ipoclorito si combina con le sostanze che pulisce, formando clorammine e trialometani, entrambi non biodegradabili e cancerogeni).  Per questo Bensos propone di igienizzare con Acqua Ossigenata le superfici che necessitino di disinfezione, visto il carattere non persistente di questo virucida/battericida. e l’assenza di sostanze tossiche a lungo termine fra i residui della disinfezione.
Quando l'”ondata” del Coronavirus sarà passata, la disinfezione dovrà essere limitata alle situazioni strettamente necessarie, per evitare il rischio d’insorgenza di ceppi batterici resistenti a ogni disinfezione: nei luoghi molto soggetti all’applicazione di disinfettanti, i batteri nella maggior parte dei casi vengono rimossi; purtroppo talvolta, come ben sanno gli operatori ospedalieri, alcuni ceppi batterici più forti degli altri si assuefanno, grazie alla loro capacità di mutare velocemente, e sopravvivono ai disinfettanti. Quando avviene questo processo di “selezione naturale” del più forte, iniziano i problemi veri e propri: i disinfettanti utilizzati fino a quel momento non funzionano più e la gente, invece di guarire dai disturbi che l’avevano condotta in ospedale, si ammala di infezioni nuove, più difficili da curare; a questo si aggiungano i problemi similari, già riscontrati da anni dall’OMS, dovuti all’uso indiscriminato degli antibiotici.
Il rischio dell’abuso di disinfettanti è che finisca un’epidemia di virus, ma inizino problemi con batteri super-resistenti.
Bensos propone, appena possibile, il ritorno ai prodotti non contenenti biocidi per le pulizie di casa. I prodotti non disinfettanti, infatti, non danno alcun problema di assuefazione: sciolgono lo sporco grasso in cui si annidano batteri e virus, asportano sporco e inquinanti che si accompagnano alla polvere, etc. La loro azione si manifesta sui microambienti dove “nidificano” batteri e virus, non sui microbi stessi; è quindi compatibile con una buona igiene ma senza l’aggressività dell’igienizzante biocida.
I prodotti Bensos per pulire le superfici (tranne i prodotti igienizzanti Linea Forte) sono un’ottima scelta, in linea con questo tipo di ragionamento.
In particolare, per i pavimenti mettiamo disposizione questa guida al prodotto giusto per ogni tipo di pavimento.
Per pulire oggetti di uso quotidiano, come maniglie, tavoli, piani della cucina, ma anche i sanitari del bagno, si può usare il Multiuso oppure il più energico Sgrassatore Universale.
È importante che tutti facciano la propria parte e non immettano inquinanti nell’ambiente quando non sia strettamente necessario. Inoltre è importante contribuire a una crescita culturale nella gestione dei disinfettanti, simile a quella auspicata dall’OMS nell’uso degli antibiotici: ognuno di noi dovrebbe usare disinfettanti (e antibiotici) solo quando prescritto dalle autorità sanitarie (e dai medici).
Richiedi informazioni

Altri prodotti che potrebbero interessarti

1 commento
  1. Grazie. ottimi consigli….ci svegliamo sempre troppo tardi e di questo passo davvero finiamo per impestarci di altri parassiti!

Lascia un commento

Privacy Policy (richiesto). Acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali al fine di inviarci il tuo commento.

*