Talvolta si sentono fragranze fortissime su abiti indossati, provenienti da detersivi e ammorbidenti studiati appositamente per lasciare un’aura penetrante e, soprattutto, persistente.

Come dicevamo in questo articolo, i profumi vengono messi nei detergenti principalmente allo scopo di coprire eventuali cattivi odori non ben rimossi dal detersivo; l’impressione è che più la fragranza è forte e persistente, più sia grande il timore da parte del produttore che il detersivo sia poco efficace…
I profumi persistenti per i detersivi da bucato sono creati da aziende profumiere specializzate proprio nel settore bucato: tali fragranze devono essere in grado di rimanere “aggrappate” alle fibre anche durante i vari risciacqui, di essere ancora nettamente percepibili dopo la stiratura o il passaggio in asciugatrice, magari anche di profumare l’armadio… Con i detersivi privi di profumo possono essere necessari numerosi lavaggi, prima di poter rendere inodori gli indumenti che in precedenza erano stati trattati con i prodotti molto profumati.
I profumi – che siano di origine naturale o sintetici – portano sempre con sé delle criticità, per quanto riguarda i rischi per la salute. Le loro molecole, una volta assorbite attraverso il respiro o la pelle, hanno quasi tutte la tendenza a bioaccumularsi nei tessuti adiposi o nel latte materno; sono piccole e leggere (infatti sono disperse nell’aria), per questo sono piuttosto “invadenti” e passano facilmente alcune barriere naturali, come le pareti dei vasi sanguigni o la placenta. Se fossero anche sane e nutrienti per il nostro organismo, non ci sarebbe nessun problema; invece possono presentare tossicità a lungo termine di vario genere, fra cui l’azione mutagena su DNA e cromosomi, la tossicità per il ciclo riproduttivo o per il feto, l’interferenza con il sistema endocrino e, spesso, la tendenza a stimolare reazioni allergiche.
Un buon profumo, di per sé, è gradevole e può accompagnarsi a una sensazione di benessere, un po’ come quando si va in montagna e si respira una bella boccata d’aria fresca; solo che… non è solo “aria” e in dosi eccessive può contribuire a creare problemi, specialmente nei bambini. È pertanto consigliabile esporsi ai profumi solo in piccole dosi e, possibilmente, evitare non solo quelli che contengono allergeni ma anche quelli particolarmente persistenti.
I prodotti Bensos sono in buona parte privi di profumazione; i pochi detersivi profumati (in particolare l’Ammorbidente Profumato e la Fragranza per Bucato) contengono fragranze poco persistenti nonché prive di allergeni e di ftalati, studiate per lasciare una gradevole nota profumata sugli indumenti per poche ore.
Richiedi informazioni

Altri prodotti che potrebbero interessarti

Lascia un commento

Privacy Policy (richiesto). Acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali al fine di inviarci il tuo commento.

*