Bianco_vestitoPerborato, percarbonato… qual’è la vera differenza? Sono consigliabili entrambi, in quanto agenti sbiancanti e disinfettanti, oppure vi sono controindicazioni per l’uno o per l’altro?

Il perborato è stato utilizzato per decenni come ingrediente di detersivi o da solo, come additivo in polvere per il bucato, in quanto ritenuto un prodotto innocuo per la salute. Negli ultimi anni l’UsEpa e la Commissione Europea hanno messo in evidenza che questa sostanza e altre simili, anch’esse contenenti l’elemento chimico Boro, presentano criticità per la salute del sistema riproduttivo, imponendo limiti di concentrazione da non superare.

Il percarbonato lo sostituisce degnamente, in quanto svolge le medesime funzioni, ma non presenta tossicità a lungo termine; in più, non contiene elementi chimici particolari che possano mantenere un profilo tossicologico preoccupante, bensì solo sostanze davvero – stavolta – innocue. L’unica avvertenza rimane quella di non entrare in contatto diretto con l’acqua ossigenata, che si sviluppa durante la fase di lavaggio e che svanisce dopo pochi minuti, proteggendosi le mani con guanti di gomma; peraltro tale accorgimento andava adottato anche con il perborato.

Bensos non usa composti del boro nei propri prodotti. Propone il sodio percarbonato puro con il nome di Additivo Smacchiante.

Richiedi informazioni

Altri prodotti che potrebbero interessarti

2 Commenti
  1. cerco un percarbonato assolutamente senza profumazione.
    Chiedo se il percarbonato Bensos ha questa caratteristica.

    • Buongiorno,

      confermiamo: il nostro sodio percarbonato è puro e senza profumi. Lo abbiamo nominato “Additivo Smacchiante” per definirne l’utilizzo nel trattamento del bucato, ma si tratta di una materia prima pura.
      Cordiali saluti

Lascia un commento

Privacy Policy (richiesto). Acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali al fine di inviarci il tuo commento.

*